Categorie: Ricette

Il bambolo o bimbo di farina di castagne

Ingredienti: 1,2 kg di farina di castagne 200 gr di castagne secche 100 gr di pinoli 100 gr di uva passa 50 gr di burro Scorza grattugiata di un’arancia Preparazione: In una pentola versate un litro e mezzo di acqua leggermente salata e fate bollire le castagne secche; dopo aggiungete i pinoli, l’uvetta, il burro [...]leggi di piùIl bambolo o bimbo di farina di castagne

Note storiche sull’enogastronomia elbana di Carlo Eugeni Slow Food Elba

Nella nutrita bibliografia sull’Isola d’Elba non si trovano che rari cenni alla cucina del territorio, dalle ricerche che sono state fatte emergono ricette di una cucina molto semplice, più legata ad una cucina di terra che non di mare. Non bisogna dimenticare che circa il 70 % del territorio era terrazzato, si coltivava la vite, [...]leggi di piùNote storiche sull’enogastronomia elbana di Carlo Eugeni Slow Food Elba

Castagnaccio e Frittelle

Ingredienti: 300 gr di farina di castagne 30 gr di uvetta secca 30 gr di pinoli La scorza grattugiata di un arancio Un cucchiaio di semi di finocchio Olio extravergine d’oliva Un pizzico di sale Acqua q.b. Preparazione: Castagnaccio. In una zuppiera sciogliere la farina di castagne con un poco di acqua fredda. Aggiugere un [...]leggi di piùCastagnaccio e Frittelle

Marmellata di fichi grasselli

Ingredienti: 1 kg di fichi grasselli o verdini maturi 800 gr di zucchero 50 gr di mandorle sbucciate e tostate 2 limoni di giardino Preparazione: Lavare e asciugare i fichi senza togliere loro la buccia. Tagliarli a pezzi e metterli a cuocere in una pentola coperta girandoli spesso. Passarli al setaccio e o al passatutto. [...]leggi di piùMarmellata di fichi grasselli

Cinghiale alla bracconiera

Ingredienti: 1,2 kg. Di polpa di cinghiale 2 cipolle medie 3 carote 4 costole di sedano 6 spicchi d’aglio 4 foglie di alloro 8 chiodi di garofano un cucchiaio da tè di pepe in grani 12 bacche di ginepro 250 gr. di olive conce La scorza di un arancio di giardino Una bottiglia di vino [...]leggi di piùCinghiale alla bracconiera

Polpo in umido con patate

Ingredienti: 1,5 kg. Di polpo di scoglio 800 gr di patate 500 gr. di cipolle 150 gr. di concentrato di pomodoro Un bicchiere di vino bianco Peperoncino Un rametto di rosmarino Olio extravergine d’oliva Sale Preparazione: Tagliare il polpo a pezzi piuttosto grossi ed omogenei, farli rosolare assieme alle cipolle che avremo fatto imbiondire nell’olio. [...]leggi di piùPolpo in umido con patate

Palamita in umido con piselli

Ingredienti: 6 trance di palamita Una grossa cipolla 4 spicchi d’aglio Un  mazzetto di prezzemolo 500 gr. di polpa di pomodoro 600 gr. di piselli Un bicchiere di vino bianco Olio extravergine d’oliva Peperoncino Sale Preparazione: In una capace casseruola far rosolare con l’olio la cipolla e l’aglio che avremo precedentemente tritati. Disporre sul fondo [...]leggi di piùPalamita in umido con piselli

Aglio selvatico o sambella (allium triquetrum)

Aglio selvatico o sambella (alium triquetrum) Come l’aglio coltivato viene impiegato per la preparazione di carni e pesci, per stufati e per la preparazione di alcune zuppe di erbe selvatiche: All’Elba la zuppa di sambelle si faceva nel marcianese ed era preparata con abbondante aglio selvatico, fave granite e uova.  

Alloro o lauro (Laurus nobilis)

Alloro o lauro (laurus nobilis) Bellissima pianta sempreverde le cui foglie fresche vengono usate nella cucina elbana nella preparazione dei fegatelli di maiale. Non mancherà nei barattoli delle conserve sott’olio di funghi e melanzane, nel tonno, nella palamita e negli sgombri. Anche i fichi si fanno seccare insieme alle foglie di alloro. L’infuso delle foglie è [...]leggi di piùAlloro o lauro (Laurus nobilis)

Asparago selvatico (Asparagus acutifolius)

Asparago selvatico (asparagus acutifolius) I giovani getti eduli sono chiamati turioni, sottili e tenerissimi vengono adoperati per preparare ottime frittate, minestre, zuppe e per preparare salse per paste asciutte e risotti. Sono consumati anche bolliti e conditi con olio e limone così come gli asparagi coltivati. Il decotto dei getti giovani viene bevuto per facilitare la diuresi, come depurativo epatico e [...]leggi di piùAsparago selvatico (Asparagus acutifolius)