Azienda Agricola Mazzarri

Produzione e vendita vini D.o.c. e olio extravergine di oliva dell'Isola d'Elba

La famiglia Mazzarri produce vino da più di due secoli nello splendido scenario del golfo di Lacona all’Isola d’Elba, dalla cantina si vede e si vedi di più

347.3342676

Via Colle Reciso, 716, Capoliveri, Isola d’Elba

http://www.cantinamazzarri.it

La famiglia Mazzarri produce vino da più di due secoli nello splendido scenario del golfo di Lacona all’Isola d’Elba, dalla cantina si vede e si sente il profumo del mare. Nel 1996 Paolo Mazzarri ha ricostituito una società per dare un nuovo impulso alla cantina. Paolo è cresciuto in mezzo alla vigna e alla cantina insieme ai nonni che gli hanno trasmesso la passione per il vino. “Fin da bimbetto quando c’era mio nonno entravo dentro le botti, era il lavoro dei ragazzini, dei piccoli che entravano da tutte le parti. Avevamo il palmento per il mosto, per la fermentazione, erano due vasche da 50 quintali, costruite in pietra e poi cementate e io da bimbo c’entravo dentro; poi c’era il torchio, la lavorazione era in parte meccanizzata”. A Paolo la vigna è sempre piaciuta e insieme a Marco e Bujar, suoi collaboratori molto competenti che lavorano con passione e disponibilità, e iniziata la ripresa della produzione con i vigneti che esistevano, mantenendo i vecchi vitigni. Questa è stata una scelta perché sono due le possibilità che hanno i viticoltori: o il rinnovo dopo 25 30 anni delle vigne, o mantenere il vecchio il più possibile. Naturalmente la resa è più bassa essendo una vite vecchia ma di una qualità migliore.

Adesso l’azienda ha tre ettari e mezzo di terreno e produce circa 15.000 bottiglie l’anno fra bianchi rossi e passiti con vitigni autoctoni come il Procanico, che risale al Trebbiano toscano ma a bacca più piccola che tende al rosa. Il Vermentino dell’Elba che proviene dal Riminese, così veniva chiamato dai vecchi e forse perché proveniva da quelle parti, poi l’Ansonica e il Moscato che generalmente viene utilizzato per fare il passito ma ne producono poco e lo vinificano separatamente e poi lo assemblano insieme al bianco per dare una nota diversa al classico Bianco dell’Elba.

Il principale vitigno rosso è il Sangioveto, questo è il nome che viene dato al Sangiovese, sicuramente il vitigno a bacca rossa più sviluppato in Italia e quello presente all’Elba è a bacca piccola. In una vigna che è stata piantata nel 2000 hanno del Cabernet Franc, vitigno internazionale con il qualeproducono un vino che si chiama Vigna Nuova, è Sangioveto nei vari mix dei cloni e Cabernet Franc in piccola parte. Poi c’è una vigna che ha più di 60 anni e con quella viene prodotto il Vigna Vecchia. Il vino Vigna Vecchia ha un percentuale di Alicante Bouschet, è un vitigno molto particolare di origine sia francese che spagnola ed è diffuso in tutta la costa mediterranea. Probabilmente l’hanno portato gli spagnoli, la nonna di Paolo lo chiamava “tintillia” perché quel tipo specifico di Alicante, il Bouschet, è a polpa rossa contrariamente alla maggior parte dei vitigni rossi che sono a polpa bianca. Questa vigna ne produce pochissimo ma da una caratteristica interessante al vino. L’Alicante ha una maturazione anticipata rispetto al Sangioveto, quando viene raccolto è asciugato come l’aleatico appassito ed ha una gradazione e una concentrazione di colore ancora più forte.

Hanno recuperato vigne antiche e qualcuna ne avrà anche cento anni come quella dell’Aleatico

Il più celebrato fra i vini dell’isola d’Elba. L’Aleatico è un vitigno aromatico, da cui si ottiene un’uva nera dal chicco piccolo, dolce e profumato, ha una maturazione precoce (fine agosto, prima settimana di settembre). I grappoli vengono selezionati alla raccolta fatti appassire per due o tre settimane a seconda della stagione in cassette basse in una zona ben aereata.

La Cantina Mazzarri produce anche un interessante Bianco Passito da uve “povere” ovvero Procanico, Biancone, Riminese, scelte e appassite per un periodo maggiore dell’Aleatico in quanto uve a buccia più spessa e con tempi più lunghi di evaporazione e di appassimento. Dopo alcuni anni di sperimentazione quest’anno è stata definita una nuova etichetta dal nome “Feluca” in onore del bicentenario di Napoleone sull’Isola d’Elba.

L’Azienda produce anche un ottimo olio extravergine di oliva in un blend di olive, moraiolo, leccino, frantoio e pendolino. Una buona parte sono piante messe a dimora negli anni venti/trenta del secolo scorso, all’epoca delle bonifiche in Maremma le piante di olivo erano distribuite gratuitamente. In totale in azienda ci sono 400 piante di cui 90 piantate una quindicina di anni fa. La maggior parte è posizionata sulla collina sopra la cantina quindi in una posizione non molto comoda per la raccolta. La spremitura viene fatta a freddo e la produzione varia ogni anno dai 500 ai 1000 kg.

Vini della Cantina Mazzarri

La produzione totale è di circa 15.000 bottiglie

Bianco dell’Elba DOC

Vitigni: Procanico, Vermentino, Ansonica, Moscato

Si ottiene con un mix di uve Procanico 70%, Riminese 20%, il 6% di moscato e la parte rimanente di Biancone e Ansonica. Il moscato viene vinificato separatamente e aggiunto successivamente. Aromatico con note fruttate e floreali, fresco, ricco e sapido.

Vigna Nuova: Rosso dell’Elba DOC

Vitigni: Sangioveto, Cabernet Franc

Sangioveto 90% Cabernet Franc 10%. Colore rubino con riflessi violacei, profumo che richiama un leggero sentore di taglio fresco del fieno nei campi, le spezie e i frutti a bacca rossa.

Vigna Vecchia: Rosso dell’Elba DOC

Vitigni: Sangioveto, Alicante Bouchet

Sangioveto al 95% Alicante Bouchet 5%. Uve provenienti da un vigneto dei primi anni 60. Viene prodotto nelle annate particolarmente favorevoli e viene invecchiato un anno in barrique di rovere francesi. Colore rubino pieno con note intense di frutti rossi e spezie. Solida struttura calda e morbida al palato, ben bilanciata da tannini fini e da un ottima freschezza.

Aleatico dell’Elba DOCG

Vitigni: Aleatico 100%

Questo vitigno ha trovato all’Elba il luogo ideale per esprimere le sue caratteristiche uniche. In particolare nella zona di produzione di Lacona per il microclima che la caratterizza. Appassito in grappoli scelti per circa due settimane in zone ben aereate viene proposto giovane senza invecchiamento, così come da tradizione, per esaltare il caratteristico profumo fruttato intenso, colore rubino con riflessi violacei, gusto pieno corposo con sapori di frutti a bacca rossa.

Feluca: Bianco passito dell’Elba DOC

Vino ottenuto dall’appassimento di uve Procanico 80% Biancone e Riminese 20% che normalmente si utilizzano per il Bianco dell’Elba, per circa due settimane. Colore con sfumature del sole al tramonto. Profumo con note di frutta secca, frutta matura, albicocche e sentori speziati. Sapore dolcemente voluminoso e sapido in bocca persistente. Una bella novità.