“Il pranzo della domenica” Schiacciunta e Frangette di Marciana

“Il pranzo della domenica” Schiacciunta e Frangette di Marciana

Questa settimana due ricette di dolci originari del versante occidentale dell’isola tratte da “La cultura vien mangiando”  raccolte dai ragazzi della Scuola Media di Marciana.

schiacciuntaSchiacciunta

Ingredienti:

4 uova intere

400 gr. di strutto

400 gr. di zucchero

800 gr. di farina

1 limone grattugiato

½ bustia di lievito

100 gr. di pinoli (o di mandorle)

Un pizzico di sale.

Preparazione:

Fare un vulcano con la farina, al centro mettere lo zucchero, le uova, lo strutto, il limone grattugiato, il lievito un pizzico di sale e i pinoli (o le mandorle). Impastare poco e velocemente. Formare delle palline da dividere in due teglie del diametro di 30 cm. l’una unte con un po’ di strutto. Schiacciare le palline fino ad ottenere una altezza di circa un centimetro e mezzo, poi “pizzicottarle” ben bene. Cuocerle nel forno a 150° finchè non diventano dorate. Appena cotte spolverate con lo zucchero. Questa ricetta risale al 1800 e veniva realizzata per Natale a Poggio.

VLUU L100, M100  / Samsung L100, M100Frangette

Ingredienti:

500 gr. di farina bianca

4 uova

4 cucchiai di zucchero

1 bicchierino di moscato

Preparazione:

Impastare bene la farina con le uova, lo zucchero e il moscato. Lavorare a lungo, questa procedura è molto importate per la riuscita delle frangette. Stendere poi una sfoglia sottile e tagliarla a strisce con la rotellina (quella che si usa per i ravioli) e annodare la striscia non troppo stretta formando u fiocco. Preparare una padella con abbondante olio. Quando l’olio bolle versare delicatamente le frangette nella padella e farle friggere fino a doratura rigirandole con cura per non farle rompere. Metterle a scolare su di un vassoio ricoperto di carta gialla o assorbente. Spolverarle di zucchero vanigliato.