Spaghetti con la margherita

Spaghetti con la margherita

GranseolaIngredienti:

Una grossa “margherita” (granseola)

2 cipolle medie

Qualche spicchio d’aglio

Pomodori pelati o concentrato

Prezzemolo

Peperoncino

Vino bianco

600 gr di spaghetti

Preparazione:

La margherita conosciuta altrove con il nome di granseola, o grancevola, ha carni saporite, anche se scarse, che danno un ottimo sugo per la pasta o per gli gnocchi di patate. Le più saporite e piene sono quelle che si pescno a fine primavera o all’inizio dell’estate. C’è chi sceglie quelle di sesso femminile, che si riconoscono dalla parte più gonfia del sottocorazza pieno di uova, ma quelle di sesso maschile possono essere più saporite. Bisogna aver cura di spazzolare il guscio energicamente per togliere i corpi estranei o “erbino” che si sono annidati tra i rostri del suo carapace, dopo di che per mezzo di un coltello si scoperchia il guscio, facendo attenzione a raccogliere le parti liquide e molli che tendono ad uscire, pulire e spezzare le zampe ed il troncone in pezzi piuttosto grossi.

Far rosolare la cipolla, l’aglio, il prezzemolo ed il peperoncino, aggiungere i pezzi dei crostacei e far rosolare bene finchè le ossa non avranno assunto una bella colorazione rosso aragosta. Bagnare con vino bianco e aggiungere il liquido del crostaceo precedentemente filtrato.

Aggiungere quindi i pomodori o il concentrato e lasciar cuocere finchè l’olio del fondo di cottura salirà in superficie. Non stracuocere ulteriormente perché si verificherebbe l’appiattimento del sapore e del caratteristico aroma. Aggiustare di sale e di piccante. Togliere e mettere da parte le ossa e saltare nel sugo gli spaghetti bene al dente guarnendo poi i piatti con le zampe ben calde che i commensali si divertiranno a succhiare e spolpare per mezzo delle apposite pinze.

Ricetta tratta da “Zuppe e Stornelli” di Alvaro Claudi e Sergio Rossi