Bordatino

Bordatino

Bordatino

Ingredienti:

2 l. di acqua

300 gr. di farina gialla

2 mazzi di cavolo nero

Una grossa cipolla

60 gr. di conserva o di concentrato di pomodoro.

Sale

Olio extravergine d’oliva

Preparazione:

Soffriggere la cipolla tagliata a fettine nell’olio, aggiungere la conserva o il concentrato di pomodoro, fare insaporire e mettere il cavolo nero tagliato a pezzettini. Farlo cuocere aggiungendo se necessario un bicchiere d’acqua. Quando il cavolo è ben stufato versarvi i due litri d’acqua. Salare e quando è sul punto di bollire aggiungere la farina gialla a pioggia facendo attenzione a non formare grumi. Far cuocere a fuoco lento per circa 40 minuti. Se dovesse a fine cottura risultare troppo denso si può aggiungere ancora acqua purchè bollente. Servire immediatamente prima che si rassodi. Qualcuno lo serve con crostini di pane fritti nel burro o nello strutto, noi la riteiamo una “sciccheria” per questo piatto dalle umilissime origini. Se avanza il  bordatino, che freddandosi si rassoderà, si potrà tagliare a fette e friggere in abbondante olio o abbrustolire nella brace di legna. A Marciana il piatto si prepara più frugalmente con la sola farina gialla versata sui crostini e prende lo stesso nome continentale di farinata.

Ricetta tratta da “Zuppe e Stornelli” di Alvaro Claudi e Sergio Rossi